Invenzioni Biotecnologiche e
Nuove Varietà Vegetali

Invenzioni Biotecnologiche
La modifiche introdotte dal nuovo Codice di Proprietà Industriale hanno stabilito che possa essere oggetto di brevettazione anche:
  • un materiale biologico, isolato dal suo ambiente naturale o prodotto tramite un procedimento tecnico
  • un procedimento tecnico attraverso il quale viene prodotto, lavorato o impiegato materiale biologico
  • qualsiasi nuova utilizzazione di un materiale biologico o di un procedimento tecnico relativo a materiale biologico
  • un’invenzione relativa ad un elemento isolato dal corpo umano (ad esempio il dna) o diversamente prodotto, mediante un procedimento tecnico
  • un’invenzione riguardante piante o animali
Nuove Varietà Vegetali
Èpossibile proteggere la costituzione di una elemento vegetale nuovo, del taxon botanico del grado più basso conosciuto purché sia definito in base ai caratteri risultanti da un certo genotipo o da una certa combinazione di genotipi, sia distinto da ogni altro insieme vegetale in base all’espressione di almeno uno dei suddetti caratteri e che sia considerato come un’entità rispetto alla sua idoneità a essere riprodotto in modo conforme.

La privativa sulle nuove varietà vegetali dura venti anni a decorrere dalla data della sua concessione. Per nuove varietà di alberi e di viti tale diritto dura trent’anni dalla data della sua concessione.